Aia del Tufo » Itinerario » La via dei giardini

02.07.2017

La via dei giardini

IL GIARDINO DEI TAROCCHI (Capalbio, 60 km dall’agriturismo):
Il Giardino dei Tarocchi è un parco artistico composto da ciclopiche sculture, alte dai 12 ai 15 metri, raffiguranti i 22 arcani maggiori dei tarocchi che Niki de Saint Phalle ha creato sulla collina Garavicchio, nel comune di Capalbio. Il giardino è un vero e proprio museo a cielo aperto, perfettamente inserito nel paesaggio collinare della maremma, un parco di eccezionale fascino, unico al mondo, uno degli esempi d’arte ambientale più importanti d’Italia. Niki de Saint Phalle ha lavorato alla realizzazione del Giardino dal 1980 al 1996, mentre l’apertura al pubblico è avvenuta nel 1997.
Per il suo particolare aspetto, la sua delicatezza, e con lo scopo di preservare l’atmosfera magica che si respira nel giardino, le visite sono possibili solo in alcuni periodi dell’anno (di solito da Aprile ad Ottobre), limitate in fasce orarie predeterminate, per un numero ristretto di visitarori. Per desiderio dell’artista inoltre, al fine di salvaguardare la libertà di movimento dei visitatori, non sono previste ne visite guidate ne un itinerario precostituito.
Il Giardino dei Tarocchi è attualmente gestito dalla Fondazione Il Giardino dei Tarocchi, una fondazione privata che attraverso gli introiti fa fronte alle costanti cure di manutenzione di cui questo parco necessita.
Per le date di apertura ed informazioni vi consigliamo di contattare: FONDAZIONE IL GIARDINO DEI TAROCCHI – 58011 Capalbio (GR)- Località Garavicchio – Tel 0564 895 122 Fax 0564 895 700
web-site: www.nikidesaintphalle.com

IL GIARDINO DI DANIEL SPOERRI (Seggiano, 30 km dall’agriturismo):
Un parco di 16 ettari di terreno, a 650 metri d’altezza tra le nobili colline senesi e la selvatica natura maremmana sulle pendici del Monte Amiata, con 79 opere d’arte, soprattutto installazioni e sculture, di 40 artisti provenienti da tutto il mondo, raccolti qui dal famoso artista svizzero-rumeno Daniel Spoerri. Immerso nel contesto armonico tra prati e boschi, una combinazione del percorso botamico con quello artistico che in tutto dura circa 3 ore, stimola tutti i nostri sensi: il tatto, la vista, l’olfatto..
Per maggiori informazioni http://www.danielspoerri.org

keyboard_arrow_left Menu